Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Contributi per gli enti no profit, il Comune approva il regolamento Welfare

Via libera del Consiglio alle linee guida per la concessione di contributi e vantaggi economici in favore di enti operanti nel settore sociale

E' stato approvato ieri dal Consiglio comunale il Regolamento sulle linee guida per la concessione di contributi e vantaggi economici in favore de gli enti che operano nel settore sociale. 

"Si tratta - spiega una nota del Comune - di un atto amministrativo che fissa le regole e la procedura della concessione dei contributi alle realtà del terzo settore, alle organizzazioni di volontariato, agli enti di promozione sociale, alle onlus, agli enti ecclesiastici cattolici o ad altri enti di confessioni religiose diverse da quella cattolica riconosciute dallo Stato italiano, che abbiano sede operativa nel Comune di Bari, che non abbiano finalità di lucro e che operino prevalentemente nei settori sociali rivolti a minori, famiglie, disabili, povertà, anziani e migranti".

"Nell’ottica dell’osservanza dei principi di trasparenza ed efficienza, la concessione dei contributi sarà effettuata a seguito di avviso pubblico attraverso la valorizzazione della qualità di un progetto in termini di chiarezza, grado di innovazione sociale, numero di operatori coinvolti, durata delle attività e sostenibilità nel tempo. Tra i criteri risulterà particolarmente importante la rilevanza sociale in base al numero dei destinatari, all’impatto dell’intervento sulla collettività, alla capacità di realizzare il progetto in rete con le altre agenzie territoriali e all’affidabilità del richiedente. I progetti candidati all’avviso pubblico saranno valutati da una commissione mista costituita da tecnici, interni (individuati tra ripartizione Servizi alla persona e Municipi) ed esterni all’amministrazione comunale, ed esperti a titolo gratuito.

"Sono particolarmente soddisfatta per il confronto attivato in Consiglio comunale - ha dichiarato l’assessora al Welfare Francesca Bottalico - che ha visto la partecipazione significativa di tutti i consiglieri, a prescindere dall’appartenenza politica, che hanno così contribuito al miglioramento del testo del regolamento. Il documento approvato oggi permetterà all’amministrazione di concedere contributi alle diverse realtà valorizzando la specificità e la qualità dell’azione sociale e stabilendo regole certe, che saranno valide anche per i Municipi. Mi auguro che questo strumento possa favorire la creazione di reti, pubbliche e private, potenziando l’offerta dei servizi del welfare nei confronti dei cittadini più vulnerabili". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi per gli enti no profit, il Comune approva il regolamento Welfare

BariToday è in caricamento