Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Evasione: siglata intelligence Comune-Agenzia delle Entrate

Ieri mattina i due enti hanno siglato un protocollo che fungerà da patto anti-evasione. Per farlo Comune e Agenzia delle Entrate condivideranno le informazioni sui contribuenti

Nuova soluzione nella lotta contro l'evasione fiscale: ieri mattina, infatti, il Comune di Bari e l'Agenzia delle Entrate della Puglia hanno stipulato un accordo mirato a contrastare l'evasione fiscale con un lavoro di intelligence coordinata. 

La collaborazione tra i due enti è stata sancita con la firma di un protocollo d'intesa che funzionerà da patto anti-evasione. Con questo accordo il Comune e l'Agenzia delle Entrate si impegnano a condividere le informazioni sui contribuenti e a incrementare l'efficacia dell'attività di accertamento fiscale. Lo scambio di dati viaggerà sul canale telematico e si realizzerà mediante l'invio di "segnalazioni qualificate", ovvero notizie e circostanze in grado di rivelare comportamenti mirati ad evadere le imposte.

L'ente locale incasserà una quota pari al 50% delle somme recuperate a seguito di segnalazione inviata all'Agenzia delle Entrate. I settori interessati, tra gli altri, alla collaborazione anti-evasione sono: commercio e professioni, urbanistica e territorio, edilizia, residenze all'estero, beni di lusso la cui disponibilità non trova conferma nella capacità contributiva dichiarata.

A commentare soddisfatti questa sinergia nata fra le due istituzioni ci hanno pensato Aldo Polito, Direttore regionale della Puglia dell'Agenzia delle Entrate, e il sindaco Michele Emiliano: "La corretta determinazione delle basi imponibili e delle imposte dovute è condizione di equità fiscale - ha detto Polito -. È giusto che tutti contribuiscano al finanziamento dei servizi pubblici secondo le proprie capacità. Il nostro impegno, quindi, è orientato ad assicurare che ciascuno paghi il giusto e che, alla fine, tutti paghino meno. Vogliamo prevenire i fenomeni di opportunismo che danneggiano soprattutto i cittadini onesti."
"Con la sigla di questo accordo - ha seguitato il sindaco Emiliano - si compie un altro importante passo per il ripristino della legalità. Ci stiamo dotando di una banca dati di nuova generazione, funzionale all'attività di controllo incrociato che dovremo svolgere. Ma, è importante ricordarlo, non partiamo da zero, visto che già negli anni passati il lavoro svolto dagli uffici per la lotta all'evasione dei tributi locali ha comportato ingenti introiti che hanno consentito al Comune di Bari di rispettare il patto di stabilità e di classificarsi al sesto posto in Italia per solidità del bilancio e al quarto per l'equilibrio di parte corrente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione: siglata intelligence Comune-Agenzia delle Entrate

BariToday è in caricamento