Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Libertà / Via Brigata Regina

Uffici comunali al quartiere Libertà, ecco il progetto della nuova sede

Sì della Giunta allo studio di fattibilità per il nuovo Palazzo di Città che sorgerà tra il lungomare Vittorio Veneto e via Brigata Regina. Previsti anche un parcheggio multipiano e di un parco nell'area dell'ex Gasometro

Una sede unica per tutti gli uffici comunali nel quartiere Libertà. Un nuovo Palazzo di Città, su una superficie di 62.588 metri quadri, per riunire in un unico edificio tutti gli uffici attualmente dislocati in immobili privati - il cui affitto costa al Comune quasi due milioni di euro all'anno - e contribuire allo stesso tempo alla riqualificazione del quartiere Libertà.

L'AREA INDIVIDUATA - Lo studio di fattibilità, che ha ottenuto in questi giorni il via libera della Giunta, prevede la costruzione della nuova sede su due isolati: uno delimitato da Via Napoli, Via Ravanas, Lungomare Vittorio Veneto e Via Brigata Regina, l’altro delimitato da Via Napoli, Via Ravanas, Corso G. Mazzini e Via Brigata Regina. Un'ubicazione strategica che, nelle intenzioni dell'amministrazione comunale, oltre a razionalizzare la distribuzione degli uffici, faciliterà anche il contatto con i cittadini, mettendo a disposizione tutti i servizi in un unico spazio. La zona individuata, inoltre,  rientra nel cosiddetto “Piano d’area” che prevede una serie di interventi per la riqualificazione dei quartieri, tra cui il Libertà. La definizione del Piano d’area ha comportato un accordo di programma con la società Ferrotranviaria, completato poi nel gennaio 2012 con la cessione delle aree della società al Comune di Bari.

IL PROGETTO - Lo studio di fattibilità redatto dal Politecnico include anche la possibilità di realizzare, oltre agli uffici, un parcheggio e un’area verde, con forme di partenariato pubblico-privato. In particolare, il progetto prevede 14.900 mq da destinare a verde attrezzato di quartiere: aree verdi più o meno grandi opportunamente sistemate ed utilizzate come luoghi di incontro, in cui sono presenti panchine, cestini, giochi per bambini, aiuole, fontanelle ed altre attrezzature. Dal punto di vista finanziario, la nuova sede sarà realizzata attraverso il ricorso al partenariato pubblico-privato mediante procedure di evidenza pubblica - che saranno comunque decise dal Comune - come la concessione di costruzione e gestione, la finanza di progetto e il leasing in costruendo. Gli accordi potrebbero includere anche la gestione/manutenzione dell’intero complesso degli uffici comunali da èarte del privato, al quale il Comune verserebbe un canone annuo di locazione e di global service legato anche alla qualità della gestione dell’infrastruttura e dei servizi.

UN PARCO NELL'EX GASOMETRO - Il bando per individuare gli imprenditori disposti a realizzare l'opera sarà pubblicato nei prossimi mesi. In ogni caso - hanno spiegato gli assessori all'Urbanistica Sannicandro e all'Ambiente Maugeri che hanno presentato oggi il progetto - la priorità nei lavori sarà data all'area ex Gasometro, in cui sono attualmente in corso opere di bonifica. Qui, infatti, il progetto prevede la realizzazione di un parco pubblico attrezzato destinato alle attività sportive e al tempo libero.

 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uffici comunali al quartiere Libertà, ecco il progetto della nuova sede

BariToday è in caricamento