rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Libertà / Piazza del Redentore

Figlio di boss del Libertà festeggia la Comunione: in chiesa a bordo di una Ferrari, è polemica

L'episodio, riportato dal Corriere della Sera, si è verificato domenica scorsa nella parrocchia del Redentore. Il parroco: "Cose che non hanno nulla a che vedere con i sacramenti"

Accompagnato in chiesa per la Prima Comunione con una Ferrari cabrio rossa: la storia arriva dal quartiere Libertà di Bari e riguarda il figlio di un boss barese che al momento si trova in carcere. Il bambino, di nove anni, era stato lasciato, domenica scorsa, sul sagrato della parrocchia del Redentore, a pochi metri dalla strada dove, lo scorso anno, la giornalista della Rai Mariagrazia Mazzola venne aggredita dalla moglie di un boss.

L'episodio è stato riportato dal Corriere della Sera che aggiunge come, nella stessa giornata, all'esterno della chiesa, un'altra famiglia ritenuta legata a clan del posto aveva allestito uno spettacolo di fuochi d'artificio per festeggiare un'altra comunione. I due avvenimenti avevano fatto infuriare il parroco, don Antonio D'Angelo' che, nel corso della sua omelia, ha espresso tutto il suo disappunto: "Mai viste cose simili che detesto e non approvo affatto - ha commentato don Antonio - non hanno nulla a che vedere con i sacramenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Figlio di boss del Libertà festeggia la Comunione: in chiesa a bordo di una Ferrari, è polemica

BariToday è in caricamento