menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Concessione San Nicola, la proroga sembra solo una formalità

Il testo è all'esame della società biancorossa. Si va verso la proroga dell'accordo che scadrà il prossimo 30 giugno per poi siglare una nuova intesa. A giorni, intanto, sarà convocata una riunione per il ruolo che dovrà avere nel futuro l'ufficio Grandi Eventi

Nessun ripensamento. La concessione per la gestione pluriennale dello stadio ‘San Nicola’ tra il Comune e la società presieduta da Gianluca Paparesta si farà, anche se la ratifica avverrà non prima del 30 settembre. Almeno così sembra ascoltando il sindaco Antonio Decaro, che ha chiarito come ad oggi il provvedimento sia stato posto all’attenzione della FC Bari 1908. Una volta giunto l’ok dai vertici della società biancorossa, sarà approvato dalla Giunta e dal Consiglio Comunale.

Di fatto si dovrà procedere ad una proroga dell’accordo che scade il prossimo 30 giugno, per poi definire l’accordo pluriennale a partire da settembre. In ballo c’è sempre la gestione della manutenzione ordinaria e straordinaria che ricadrà sulle spalle della società di Paparesta che, da par suo, potrà beneficiare della gestione dell’impianto sportivo per trent’anni.

Nei giorni scorsi i concerti di Vasco Rossi che si sono svolti a Bari hanno sollevato una serie di polemiche sui parcheggi, la cui tariffa era di 10 euro per le auto e 5 euro per i motocicli, cifre considerate esose da diversi fan del cantante emiliano nonché dal sindaco Decaro, che ha ammonito la scelta della società che si occupa della gestione del parcheggio nell’area del San Nicola. Si tratta della ‘Cipes Group’ di Milano con la quale FC Bari  1908 ha firmato un contratto di gestione che scadrà il prossimo 30 giugno. Qualche fan di Vasco ha preferito pagare una sosta agli abusivi o lasciare le auto sulle rampe d’accesso generando non pochi disagi al traffico. Da qui la reprimenda del sindaco alla società di Paparesta affinché nel futuro non si ripetano episodi del genere. 

Intanto proprio sulla gestione dei grandi eventi, il primo cittadino ha intenzione di convocare a giorni una riunione per cercare di trasformare il ruolo dell’Ufficio istituito alcuni anni fa per monitorare e gestire grandi manifestazioni. L’idea è di approfittare di questi appuntamenti per generare un attrazione territoriale capace di avere delle ricadute anche sotto il profilo turistico.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento