Conclusi a Bari i corsi di formazione di lingua italia per stranieri e volontariato sociale organizzato da Cisl, Anolf e Anteas Bari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Si è concluso a Bari il corso di formazione di lingua italiana, tenuto da docenti abilitati all'insegnamento della lingua italiana agli stranieri, promosso e organizzato da Cisl Bari e Anolf Bari.

Poco più di 50 gli stranieri che hanno frequentato i corsi e sono passati dal livello A0 ad A1. "L'obbiettivo - spiega Giuseppe Boccuzzi Segretario Generale Cisl Bari - è di dare il via in autunno al secondo steep formativo che permetta ai migranti di raggiungere il livello A2, requisito necessario per ottenere il pemesso di soggiorno di lunga durata"

Ma la CISL e l'ANOLF di Bari, intercettato il bisogno sul territorio soprattutto per le donne con figli di frequentare i corsi, ma non sapere a chi affidare i propri bambini nel tempo interessato, grazie alla collaborazione con Save The Children che ha ospitato nelle aree Punto Luce e Spazio mamma, i minori, è stato possibile la frequentazione ai corsi anche alle mamme. Un efficiente servizio di baby sitting, per i minori, spesso parte attiva con il genitore al corso di formazione.

Nell'attività di formazione importante il contributo dell'ANTEAS Bari, con un progetto di Cittadinanza Attiva e volontariato sociale. "Siamo soddisfatti dell'importante numero di adesioni - spiega Antonio Cavazzoni presidente ANTEAS Bari - perché oggi gli ospiti stranieri sono diventati volontari ANTEAS. Una attività che intendiamo replicare tra qualche mese"

Torna su
BariToday è in caricamento