Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Dispersi Costa Concordia, da "Chi l'ha visto?" l'appello per ritrovare Giuseppe

Anche il sito della trasmissione ha pubblicato la foto del musicista 30enne di Alberobello, tra i sei dispersi italiani della tragedia della Costa Concordia. Intanto gli amici del ragazzo continuano a far circolare le sue foto su Facebook. Appelli anche da Corato, paese d'origine di Maria D'Introno, l'altra dispersa pugliese

Si moltiplicano da Alberobello gli appelli per tentare di rintracciare Giuseppe Girolamo, il musicista 30enne tra i dispersi del naufragio della Costa Concordia. Dopo gli appelli lanciati ieri dagli amici su Facebook, anche il sito della trasmissione "Chi l'ha visto?" ha pubblicato ieri la foto del ragazzo. La speranza è che Giuseppe sia riuscito a mettersi in salvo sull'Isola del Giglio, ma che magari non sia in grado di mettersi contatto con i familiari a causa di uno stato di shock o di amnesia.

Giuseppe faceva parte dell'equipaggio della Costa Concordia. Diplomato al Conservatorio di Bari, batterista, circa un mese fa era stato assunto come musicista. Secondo quanto raccontato da alcuni testimoni, al momento della tragedia Giuseppe stava suonando all'interno di una delle sale ristorante. Un collega lo avrebbe poi visto a bordo della scialuppa di salvataggio numero 1, dalla quale però è stato fatto scendere, prima che fosse calata in mare. L'ultima volta è stato visto sul ponte 4 o 5, con un giubbotto salvagente. I familiari, che ieri si sono recati a Grosseto, non sono riusciti a mettersi in contatto con lui né hanno avuto sue notizie dalla compagnia armatrice.

Sono ore di angoscia anche a Corato, paese d'origine dell'altra dispersa pugliese, la 30enne Maria D'Introno. Maria era in maria-2crociera con il marito, i due cognati e i suoceri, per festeggiare le nozze d'oro di questi ultimi. Nel momento in cui è stato lanciato l'allarme tutti si sono gettati in mare, tranne lei. Maria infatti aveva paura del mare e non sapeva nuotare.

Intanto a bordo del relitto della Costa Concordia proseguono le ricerche dei dispersi. Sarebbero ancora 29, secondo gli ultimi numeri ufficiali forniti dalla Prefettura, tra cui sei italiani. Sei anche le vittime accertate della tragedia. Nel frattempo a Grosseto proseguono le indagini della Procura. In mattinata si terrà l'udienza per la convalida del fermo del comandante della nave, Francesco Schettino, ritenuto il responsabile della tragedia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dispersi Costa Concordia, da "Chi l'ha visto?" l'appello per ritrovare Giuseppe

BariToday è in caricamento