Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Tragedia Costa Concordia, ritrovato il corpo di Maria D'Introno

Recuperato dai sommozzatori il corpo della trentenne originaria di Corato, tra i dispersi del naufragio della Costa Concordia. Da qualche giorno i familiari della donna erano sull'isola alla ricerca di informazioni che potessero aiutarli a ritrovare in vita Maria

E' stato recuperato oggi dai sommozzatori al lavoro nelle acque dell'Isola del Giglio il corpo di Maria D'Introno, la 30enne originaria di Corato e residente a Biella, tra i dispersi del naufragio della Costa Concordia avvenuto lo scorso 13 gennaio.

Con il ritrovamento di Maria il numero di vittime accertate della tragedia sale a 15. A confermare il ritrovamento di Maria il sindaco di Corato, Luigi Perrone, in costante contatto con i familiari della donna che da qualche giorno si trovavano sull'isola per cercarla. I parenti di Maria  avevano anche setacciato tutti gli ospedali nella speranza che la loro congiunta fosse sfuggita alla conta dei feriti del disastro. Ma oggi la dolorosa notizia che ha spento ogni speranza. Maria era in crociera con il marito, i cognati e suoceri, per festeggiare le nozze d'oro di questi ultimi. Al momento dell'impatto il marito l'aveva vista lanciarsi in acqua con il giubbotto di salvataggio, ma la donna, al contrario dei suoi familiari, non era mai arrivata a riva.

Ancora nessuna notizia invece dell'altro disperso pugliese, il 30enne di Alberobello Giuseppe Girolamo. Giuseppe faceva parte dell'equipaggio della Concordia, su cui lavorava da circa un mese come musicista. L'ultima volta è stato visto da un collega sul ponte 4, con indosso il giubbotto di salvataggio, ma di lui non si sono più avute notizie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia Costa Concordia, ritrovato il corpo di Maria D'Introno

BariToday è in caricamento