Cronaca

Petruzzelli, via alle audizioni per coro e orchestra. La protesta della Cgil va avanti

Si comincia oggi con le audizioni per i candidati al posto di primo clarinetto. A parità di punteggio avrà precedenza chi ha già lavorato per la Fondazione. Ma il sindacato minaccia una vertenza nazionale

Hanno preso il via questa mattina, presso il Conservatorio Piccinni, le audizioni per le assunzioni di orchestra e coro della Fondazione Petruzzelli. Si comincerà con i candidati per il posto di primo clarinetto, per poi proseguire fino alla metà di ottobre. Nel frattempo però la protesta della Cgil, che dal primo momento ha contestato la scelta dei concorsi, va avanti.

LE SELEZIONI - "La strada intrapresa, che passa attraverso i concorsi per la formazione di coro e orchestra, - ha dichiarato qualche giorno fa il commissario Fuortes intervistato da Repubblica Bari - è l'unica percorribile per ricondurre la fondazione Petruzzelli nel quadro normativo che disciplina gli enti lirici". Fuortes ha poi spiegato le audizioni avverranno in forma anonima. I candidati, infatti, dovranno esibirsi nascosti da una tenda, sia nella fase preliminare che in quella finale. Chi ha già lavorato per la Fondazione, avrà diritto ad accedere direttamente alla fase finale delle selezioni e, in caso di parità di punteggio in graduatoria, avrà precedenza nell'assunzione.

LA PROTESTA DELLA CGIL - Le 'agevolazioni' riconosciute a chi ha già lavorato per la Fondazione non bastano tuttavia a placare la protesta della Cgil, che da settimane continua a contestare la scelta dei concorsi, manifestando la sua contrarietà attraverso degli scioperi che hanno costretto la Fondazione a cancellare alcuni spettacoli.  E il sindacato sembra intenzionato ad andare avanti, coinvolgendo nella vertenza i vertici nazionali della Cgil e facendo appello direttamente al Ministero dei Beni culturali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petruzzelli, via alle audizioni per coro e orchestra. La protesta della Cgil va avanti

BariToday è in caricamento