menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Pilotavano concorsi universitari": 38 docenti indagati dalla Procura di Bari

Nei nomi dell'inchiesta dei pm Nitti e Pirrelli anche un ex ministro, l'ex garante della privacy e cinque dei 'saggi' scelti da Letta per riformare la Costituzione

Trentotto docenti in tutta Italia indagati dalla Procura di Bari nell'ambito di un'inchiesta su presunte irregolarità nei concorsi universitari per docenti di prima e seconda fascia di diritto ecclesiastico, costituzionale e pubblico comparato.

Tra gli indagati figurano anche nomi di spicco come l'ex ministro Anna Maria Bernini, l'ex Garante della Privacy Francesco Maria Pizzetti, e cinque dei 35 saggi scelti dal premier Letta per supportare il percorso di riforma costituzionale previsto dal governo: Augusto Barbera, Beniamino Caravita, Giuseppe De Vergottini, Carmela Salazar e Lorenza Violini. La notizia è riportata oggi da La Gazzetta del Mezzogiorno e La Repubblica.

L'inchiesta, condotta dai pm baresi Renato Nitti e Francesca Romana Pirrelli, riguarda l'attività svolta dagli indagati in qualità di commissari in concorsi da ricercatore, associato e ordinario. I reati ipotizzati a vario titolo sono di associazione per delinquere, corruzione, abuso d'ufficio, falso e truffa. Le università in cui si sono tenuti i concorsi sono quelle di Bari, Trento, Sassari, Milano Bicocca, Lum, Valle d'Aosta, Roma Tre, Europea di Roma.

Nel marzo 2011 le indagini svolte dalla Guardia di Finanza avevano già dato luogo a perquisizioni in varie città d'Italia. Secondo l'accusa, gli indagati, impegnati nelle commissioni, pianificavano i concorsi universitari scambiandosi favori e accordandosi sull'esito finale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento