menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Concorsone' infermieri Asl Bari: 16mila candidati da tutta Italia per 199 posti

Quattro giornate di preselezione con quiz a risposta multipla alla Fiera del Levante, in programma da lunedì a giovedì: i migliori 1500 accederanno alla fase successiva

Si svolgeranno da lunedì a giovedì, alla Fiera del Levante, le preselezioni per il primo concorso per infermieri indetto dall'Asl Bari dopo tanti anni di blocco delle assunzioni. Allestiti due padiglioni del quartiere fieristico per ospitare i 16mila partecipanti provenienti da tutta Italia, in gara per 199 posti a tempo indeterminato: “Un grande evento in tutti i sensi – ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano annunciando l’avvio delle selezioni – è il primo concorso per infermieri che si fa in Puglia dopo tanti anni di silenzio ed è il frutto di un lavoro, realizzato nei mesi scorsi, di confronto serrato e costruttivo con le organizzazioni sindacali del comparto sanitario. Alla fine del percorso selettivo, avremo una graduatoria regionale dalla quale si potrà attingere per le esigenze future di tutto il territorio regionale”.

“Visto l’alto numero di partecipanti, la ASL Bari – ha dichiarato il direttore generale dell'Asl Bari, Montanaro - chiede la massima collaborazione ai partecipanti. Abbiamo attivato anche richiesta di supporto sia alla Polizia Municipale che alla Polizia di Stato. Considerato che la preselezione si svolgerà in più sessioni per esigenze organizzative e logistiche, chiediamo ai candidati di presentarsi, per ragioni di sicurezza, con puntualità ed esclusivamente negli orari previsti per il proprio turno secondo lo schema riportato consultabile tramite il sito https://www.sanita.puglia.it/web/asl-bari”. La prova preselettiva durerà 30 minuti e verterà su quiz a risposta multipla con riferimento a cultura generale, logica e materie di selezione d'esame.

Le operazioni si svolgeranno in 3 turni, alle 8-30, 12 e 15.30. All’ingresso del padiglione sarà presente il personale di vigilanza e assistenza alle prove, la cartellonistica con le indicazioni di accesso e il personale di assistenza per i candidati che hanno richiesto particolari ausilii. Ogni candidato riceverà all’ingresso: il foglio istruzioni, un cartellino di identificazione con i dati del candidato (cognome, nome e data di nascita), il foglio risposte, la penna (l’unica di cui è consentito l’utilizzo), e la coppia di codici a barre autoadesivi. Al termine di ogni sessione sarà dato avvio alle operazioni di correzione automatizzata degli elaborati (schede risposta) e prodotto l’elenco dei risultati in forma codice-voto di tutti i partecipanti alla prova. I migliori 1500 con il punteggio più alto accederanno alla prova concorsuale ordinaria assieme i candidati titolari del requisito di cui al DPCM 6/03/2015 e dell’art. 35, co. 3 bis, lett. a), del D.Lgs. 165/2001 (circa 700).

Per i candidati a disposizione anche un presidio medico, uno spazio nurserty e box di attesa dedicati a donne in gravidanza e candidati con particolari esigenze. La correzione degli elaborati sarà effettuata, in seduta pubblica, presso la sede d'esame, in uno spazio ad hoc e visionabile in diretta streaming. Nell’ultima giornata di prove, il 28 luglio 2016, al termine dell’unica sessione prevista nel corso della giornata, dopo la relativa correzione dei compiti in forma anonima, si procederà sempre in seduta pubblica e diretta streaming alla lettura dei cartellini anagrafici (sino ad allora secretati) per la produzione della graduatoria nominativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento