rotate-mobile
Cronaca

'Concorsone' funzionari Regione, il Consiglio pugliese: "Assumere subito i vincitori"

Approvata la mozione del consigliere Pisicchio: "Scorrere immediatamente le graduatorie e stabilizzare il personale precario". Coinvolte circa 200 persone che hanno superato le prove, oltre un anno fa

Il Consiglio regionale ha approvato con 33 voti favorevoli e 8 contrari la mozione a prima firma del consigliere di maggioranza Alfonso Pisicchio, sottoscritta da altri 12 esponenti del centrosinistra, che impegna il Governo regionale all’assunzione immediata dei vincitori del concorso Ripam Puglia, per individuare nuovi funzionari dell'Ente, "con il completo scorrimento delle relative graduatorie degli idonei, e alla stabilizzazione del personale precario previsto dalla legge regionale n.47/2014, come revisionata dalla sentenza costituzionale". Il provvedimento riguarderà circa 200 persone, da oltre un anno in attesa di risposte: qualche giorno fa il comitato Vincitori e Idonei ha effettuato una protesta in via Capruzzi, davanti la sede del Consiglio regionale.

La Giunta, con la redazione di un atto di indirizzo e in conformità agli obblighi di attuazione di politiche di contenimento e razionalizzazione della spesa di personale, potrà dettare linee di indirizzo per l’anno 2016 rivolte ad Agenzie Regionali, gli Enti strumentali, le società a partecipazione regionale, diretta e indiretta, totalitaria o di controllo della Regione Puglia, ed accordi quadro con le società partecipate.  La mozione invita infine il Presidente Emiliano e la Giunta pugliese, si legge in una nota, "a richiedere eventuali deroghe al Governo Nazionale che si rendessero indispensabili per raggiungere l’obiettivo del completamento sia della graduatoria Ripam che dell’elenco dei precari stabilizzandi". 

LA NOTA DEL COMITATO VINCITORI E IDONEI RIPAM - "Il Comitato Vincitori e Idonei Ripam Puglia esprime la propria delusione per il voto contrario del Movimento 5 Stelle alla mozione Ripam approvata dal Consiglio regionale della Puglia. Tale mozione tiene conto delle legittime aspettative di tutte le parti coinvolte, sia dei vincitori e degli idonei da una parte sia dei precari stabilizzandi dall’altra". "Per oltre un anno - spiega il Comitato in una nota - il Movimento 5 Stelle aveva dichiarato che in Consiglio avrebbe sostenuto con forza le nostre rivendicazioni ma, al momento della votazione, si è tirato indietro né le motivazioni addotte appaiono convincenti. Approvare la mozione era, infatti, l'unico gesto possibile per sottolineare valori come merito e trasparenza e per porre le basi per le future tappe relative al reclutamento del personale della Regione. Ringraziamo, invece, tutte le altre forze politiche che si sono schierate a favore del testo, redatto dal primo firmatario Alfonso Pisicchio, e che ribadisce che nella pubblica amministrazione si entra per concorso pubblico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Concorsone' funzionari Regione, il Consiglio pugliese: "Assumere subito i vincitori"

BariToday è in caricamento