rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Concorso Ripam Puglia, il Comitato vincitori e idonei: "Sì alla mozione per tutelare noi e precari"

Annunciata una manifestazione per il prossimo 25 maggio, quando il Consiglio regionale discuterà il documento: a un anno dalla conclusione del concorso, i vincitori sono ancora in attesa di assunzione e chiedono risposte, ma la loro vicenda si incrocia con quella della stabilizzazione dei precari della Regione

Ad un anno di distanza dalla conclusione della selezione, resta ancora irrisolta la vicenda relativa al concorso “Ripam Puglia” per l'assunzione di 200 funzionari di categoria D. Il nodo riguarda la questione delle assunzioni, che si 'intreccia' con quella della stabilizzazione dei precari della Regione. 

Mercoledì prossimo, 25 maggio, in Consiglio regionale sarà presentata una mozione per cercare di risolvere la situazione. Per quel giorno, il 'Comitato Vincitori e idonei' del concorso, ha annunciato una manifestazione davanti alla sede del Consiglio, per chiedere che la mozione venga approvata.

"La mozione - spiega il comitato in una nota - prevede che le assunzioni a tempo indeterminato in Regione avvengano esclusivamente attraverso l’immissione in servizio dei vincitori e lo scorrimento delle graduatorie Ripam fino alla loro scadenza (ottobre 2018) e stabilisce che, successivamente, venga attuata la stabilizzazione del personale precario che, nel frattempo, beneficerebbe di proroghe dei contratti e continuerebbe a restare regolarmente in servizio. 

Inoltre, la mozione impegna la Regione Puglia a promuovere ed attivare accordi di cessione della graduatoria con altre Amministrazioni e a redigere un atto di indirizzo che impegni Agenzie Regionali, Enti strumentali e società a partecipazione regionale ad attingere, per le future assunzioni, dalle graduatorie Ripam Puglia.

La soluzione prospettata realizza un equo contemperamento degli interessi di vincitori e idonei al concorso, da un lato, e precari, dall’altro, in quanto, pur soddisfacendo pienamente l’aspettativa di stabilizzazione del personale a tempo determinato, collocandola temporalmente, sancisce, nel rispetto della Costituzione e della legge 125/2013, la priorità dell’utilizzo delle graduatorie di concorso - che, a differenza della graduatoria degli stabilizzandi, hanno una scadenza -  e scongiura il rischio che gli idonei, già penalizzati dal punteggio aggiuntivo assegnato agli interni dal bando, siano superati da chi non ha partecipato o, peggio, non ha superato il concorso. 

Per far valere i diritti dei propri aderenti ed offrire il proprio sostegno alla mozione n. 64, il Comitato Vincitori ed Idonei Ripam Puglia manifesterà mercoledì 25 maggio a Bari, all’esterno della sede del Consiglio Regionale, a partire dalle ore 11,30, in concomitanza con l’assemblea sindacale indetta dal C.S.A.- Regioni Autonomie Locali. 

Non possiamo che auspicare che il Consiglio Regionale Pugliese approvi la mozione n.64 e offra adeguata tutela a tutti i soggetti coinvolti, e non solo ad alcuni di essi, evitando di umiliare il merito di cittadine e cittadini che hanno superato un regolare concorso pubblico".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso Ripam Puglia, il Comitato vincitori e idonei: "Sì alla mozione per tutelare noi e precari"

BariToday è in caricamento