menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finisce in carcere un affiliato al clan Parisi: condanna per usura ed estorsione aggravata

Il 69enne barese Giuseppe Cortigiano è stato rintracciato ieri dagli agenti di polizia, che gli hanno notificato l'ordine di detenzione. Dovrà scontare la pena definitiva di quattro anni, sei mesi e 20 giorni di reclusione

Finisce in carcere un altro affiliato del clan Parisi, di cui 56 affiliati sono al momento sotto processo per le estorsioni nei cantieri edili di Bari e provincia, dove imponenevano la loro volontà con intimidazioni e violenze. Nella giornata di ieri è stato arrestato uno degli affiliati al clan, Giuseppe Cortigiano. Il 69enne barese, accusato di usura ed estorsione aggravata dal metodo mafioso, è stato rintracciato dagli agenti, che gli hanno notificato l'ordine di carcerazione. 

Cortigiano dovrà ora scontare la pena definitiva di quattro anni, sei mesi e 20 giorni di reclusione nel carcere di Bari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento