Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Condannato pirata della strada: investì un giovane e scappò

Due anni e sei mesi di reclusione a Emanuele Barbone: investì il 28enne Paolo Venezia e scappò, al ragazzo fu poi amputata una gamba. Il commento del padre: "Sentenza giusta"

E'  stato condannato a 2 anni e 6 mesi di reclusione il 48enne Emanuele Barbone, accusato di aver investito con la sua auto, il 6 giugno 2010, il 28enne Paolo Venezia, che si trovava alla guida del suo ciclomotore, fuggendo e abbandonandolo sull'asfalto. La notizia è riportata da Ansa.it.

Dopo il tremendo scontro al giovane fu amputata una gamba. Oltre alla condanna penale il giudice ha sospeso la patente di Barbone, e lo ha condannato al risarcimento danni.

Il padre di Venezia ha espresso soddisfazione per la condanna, un provvedimento che "non farà ricrescere la gamba a Paolo ma che almeno sia da monito a chi si mette alla guida di un auto senza pensare che essa può diventare un'arma".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato pirata della strada: investì un giovane e scappò

BariToday è in caricamento