"Iscrissero al Pdl 154 persone a loro insaputa": l'ex senatore D'Ambrosio Lettieri tra i cinque condannati

Diciassette mesi di reclusione e 550 euro di multa la pena comminata dal giudice De Palo per il presunto giro di tessere false durante il congresso tenutosi in città a febbraio 2012

C'è anche l'ex senatore Luigi D'Ambrosio Lettieri tra le cinque persone condannate dal tribunale di Bari nell'ambito del processo sul presunto giro di tessere false per il congresso del Pdl celebrato a Bari nel febbraio 2012. Secondo l'accusa, i cinque imputati avrebbero iscritto al partito 154 persone senza che quest'ultime lo sapessero. Il giudice monocratico del Tribunale di Bari, Lucia De Palo, ha anche assolto sei imputati dalle accuse  - a vario titolo - per violazione della privacy e appropriazione indebita.

La pena comminata all'ex senatore Lettieri - così come al suo collaboratore Giuseppe Casalino* e Dario Papa, all'epoca vicedirettore dell'ufficio postale di un centro commerciale nel quartiere Japigia - è di 17 mesi di reclusione e di 550 euro di multa D'Ambrosio Lettieri. L'allora consigliere comunale di Valenzano Francesca Ferri è stata invece condannata a un anno di reclusione, mentre un altro attivista, Michele Santorsola, a otto mesi. Gli è stata concessa la sospensione della pena, ma dovrannno risarcire 14 cittadini e la Lilt, costituitisi parti civili.

*Si precisa che Giuseppe Casalino consulente del lavoro non è implicato in questa vicenda

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento