menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccise una donna in casa a Torre a Mare, condannato all'ergastolo

L'omicidio avvenne l'11 novembre del 2013. La Corte di Cassazione ha confermato la pena per Donald Nwajiobi, di origine nigeriane

È stato condannato all'ergastolo il 24enne Donald Nwajiobi, imputato in un processo per l'omicidio della 60enne Caterina Susca, avvenuto l'11 novembre del 2013. I giudizi della Corte di Cassazione hanno confermato la pena inflitta in sede d'appello all'uomo, che secondo quanto emerso dalle indagini avrebbe ucciso la donna - prima ferendola e poi soffocandola con una busta - nella sua casa a Torre a Mare dopo aver abusato sessualmente di lei.

Durante il processo di primo grado, celebrato con rito abbreviato nel febbraio 2015, il Tribunale di Bari aveva condannato l'uomo a 30 anni di reclusione riconoscendo il ragazzo colpevole del reato di omicidio volontario e contestandogli anche la violenza sessuale. In secondo grado i giudici, nel marzo 2016, avevano invece ritenuto i due reati autonomi, aggravando così la pena inflitta, poi confermata dalla Cassazione.

L'uomo dovrà anche risarcire i danni nei confronti delle costituite parti civili, i familiari della vittima difesi dall’avvocato Luca Colaiacomo, e l’associazione barese ‘Giraffa’ contro la violenza sulle donne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento