Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Poggiofranco

Auto di lusso e un minimarket a Poggiofranco: sigilli ai beni di un pluripregiudicato

250mila euro il valore complessivo dei beni confiscati dalla Direzione Investigativa Antimafia di Bari

La Direzione Investigativa Antimafia di Bari, in esecuzione di provvedimento emesso dal locale Tribunale - Sezione misure di prevenzione, ha eseguito la confisca di attività commerciale ubicata nel quartiere Poggiofranco e di auto di grossa cilindrata per un valore complessivo di oltre 250.000 euro.

Tutti i beni sono riconducibili al pluripregiudicato C. A., sottoposto a sorveglianza speciale di P.S., nei cui confronti una analisi approfondita delle dichiarazioni dei redditi dell’intero nucleo familiare aveva dimostrato l’assoluta sproporzione rispetto le cifre investite in importante attività

La confisca segue difatti il sequestro dei beni, disposto nel maggio dello scorso anno dallo stesso Tribunale che aveva accolto la proposta di misure patrimoniali del Direttore della Direzione Investigativa Antimafia – oggi retta dal Dirigente Generale di P.S. Dott. Arturo De Felice.

Le indagini dell’epoca, infatti, avevano dimostrato come la famiglia del pluripregiudicato  fosse stata in grado di effettuare, nonostante la mancanza di redditi, l’acquisto di minimarket operante in una zona ad alta densità commerciale in virtù anche della presenza del mercato coperto a servizio dell’intero quartiere nonché di una autovettura di grossa cilindrata.

Le indagini patrimoniali, inoltre, partendo proprio dalla mancanza di redditi significativi, avevano dimostrato come C-, proprio nel periodo di pieno coinvolgimento nelle attività delinquenziali che ne avevano comportato la condanna a pene detentive nonché la sottoposizione a misure di prevenzione personali e patrimoniali, avesse occultato somme consistenti assolutamente ingiustificate, per utilizzarle, poi, per quegli investimenti ora colpiti da confisca.

I beni oggetto di confisca sono ora nella disponibilità della Agenzia Nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata  con sede a Reggio Calabria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto di lusso e un minimarket a Poggiofranco: sigilli ai beni di un pluripregiudicato

BariToday è in caricamento