Conoscere per ri-conoscere e giornata mondiale contro le mine: la campagna informativa sugli ordigni bellici inesplosi fa tappa a Bari, Roma e Ortona

La Campagna nazionale “Conoscere per Ri-Conoscere”, l’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca incentrata sul pericolo degli ordigni bellici inesplosi, riprende il suo tour nelle scuole e fa tappa a Bari, Roma e Ortona.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

La Campagna nazionale "Conoscere per Ri-Conoscere", l'iniziativa promossa dall'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca incentrata sul pericolo degli ordigni bellici inesplosi, riprende il suo tour nelle scuole.

Ad ospitare il primo evento in calendario sarà l'Istituto Tecnico Economico "Lenoci" di Bari (via Caldarola c/o Centro Studi Polivalente) che venerdì 1 aprile introdurrà la tematica alle scolaresche attraverso due incontri consecutivi a partire dalle ore 10,00. Interverranno il dirigente scolastico Cataldo Olivieri, il professore Sabino V. Scaringello, il professor Vito Antonio Leuzzi, direttore IPSAIC, il presidente provinciale A.N.V.C.G. Luigi Nacci e Giovanni Lafirenze, referente del dipartimento "ordigni bellici inesplosi" dell'Associazione promotrice e tecnico BCM, il quale spiegherà ai ragazzi come riconoscere ciò che resta delle due guerre mondiali.

Il 4 aprile, invece, sarà la Giornata Mondiale per la Promozione e l'assistenza all'Azione contro le Mine e, anche per quest'anno, l'incontro della campagna sarà ospitato dalla Sala della Comunicazione del MIUR a Roma, partner dell'iniziativa, con il patrocinio dei Ministeri della Difesa e degli Interni, al quale parteciperà, tra le altre personalità note, il Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini.

Il 6 aprile, sempre in mattinata, la campagna nazionale "Conoscere per Ri-Conoscere" rientrerà a Bari facendo tappa all'Istituto Tecnico Panetti (via Re David, 186) dove a parlare dei rischi dei pericoli degli ordigni bellici inesplosi saranno il dirigente scolastico Eleonora Matteo, il prof. Vito Antonio Leuzzi, direttore IPSAIC, il vice presidente A.N.V.C.G (sede di Bari) Francesco Pomes e Giovanni Lafirenze, referente del dipartimento "ordigni bellici inesplosi" dell'Associazione promotrice e tecnico BCM.

L'8 aprile il tour raggiungerà Ortona (CH) dove il dibattito si terrà presso la Sala Eden (Corso Garibaldi, 1). Qui, insieme al reporter di guerra RAI Nino Fezza, si continuerà a trattare questo tema così attuale, nonostante siano passati ben 70 anni dall'ultimo conflitto mondiale, in attesa di altre date e tappe della campagna nazionale in oggetto.

Torna su
BariToday è in caricamento