menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assestamento di bilancio, debiti e surroga dei componenti: lunedì si riunisce ancora il 'vecchio' consiglio comunale

Nuova seduta con i protagonisti della scorsa consiliatura in attesa della proclamazione degli eletti dello scorso 26 maggio. Mangano (M5S): "Convocazione troppo anticipata". Cavone: "Procedura regolare"

Un assestamento del bilancio da approvare, un paio di questioni riguardanti debiti fuori bilancio e un subentro (Domenico Sciacovelli al posto di Vito Lacoppola nominato assessore) tra i scranni dell'aula Dalfino: è il 'menu' del Consiglio comunale in programma lunedì prossimo alle 16. A riunirsi sarà ancora la vecchia assemblea perchè non è stata ancora ufficializzata la proclamazione dei nuovi eletti alle elezioni dello scorso 26 maggio. In attesa che ciò avvenga (a inizio agosto?) la macchina amministrativa deve necessariamente andare avanti e ieri il presidente Michelangelo Cavone ha disposto la convocazione dell'assemblea del lunedì al giovedì precedente, 

Botta e risposta M5S - Cavone

La decisione ha scatenato la protesta di Sabino Mangano, consigliere (ormai uscente) del M5S che sostiene ci sia stato troppo poco tempo per avvisare i componenti dell'assemblea, anche per  "accedere alla documentazione in discussione, che dovrebbe essere nelle disponibilità dei Consiglieri con largo anticipo rispetto alla convocazione", chiedendo di spostare tutto al 29 luglio in modo formale, anche attraverso "una mail" al sindaco Antonio Decaro e al presidente del Consiglio comunale., Michelangelo Cavone. La replica immediata è proprio di quest'ultimo: "Ai sensi dell'articolo 32 e comma 8 ho convocato il consiglio 5 giorni prima, potendo conteggiare anche il giorno in cui ho inviato la convocazione, il 18, e quello della seduta, il 22. La procedura è stata regolare, tenendo conto che la conferenza dei capigruppo era andata deserta. Non è stata adottata alcuna azione d'urgenza. C'è comunque l'esigenza di portare a termine l'assestamento di bilancio entro fine mese - rimarca e conclude Cavone -. In questo caso, dovessero andare deserte le convocazioni del 22 e del 23, avremmo la possibilità di effettuarne un'altra prima della fine di luglio". Sempre, salvo sorprese, con la stessa compagine di consiglieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento