Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Gasolio di contrabbando, il carico illecito intercettato dai finanzieri: arrestato 50enne barese

Quattro in tutto le persone finite in manette nel Tarantino: il 50enne avrebbe fatto da intermediario per l'affare illecito, scoperto dalla Finanza di Tricase pedinando l'autobotte che trasportava il carburante

I finanzieri intercettano e pedinano un'autobotte, fino a raggiungere il deposito in provincia di Taranto: così le Fiamme Gialle di Tricase (Lecce) hanno scoperto un giro di contrabbando di gasolio, arrestando quattro persone: due cittadini polacchi, entrambi 32enni, un 50enne barese e il titolare di fatto del magazzino, 43enne tarantino.

L’operazione, denominata 'Good fuel', è in realtà parte di una serie di indagini e di sospetti su diversi titolari di depositi di carburante in Puglia: l’ipotesi è che alcuni possano approvvigionarsi da un’organizzazione straniera che vende il gasolio.

Al momento dei controlli, i due polacchi hanno esibito ai finanzieri documentazione che attestava un finto trasporto di olio lubrificante di provenienza tedesca, formalmente acquistato da una società bulgara e diretto a Bari. In realtà, il prodotto, oltre ad essere giunto in un luogo diverso, ma era olio lubrificante ma di gasolio “di contrabbando” in quanto non assoggettato ad accisa. In particolare, il 50enne barese, trovato presso il deposito tarantino al momento delle operazioni di scarico del prodotto, avrebbe fatto da 'intermediario' dell'affare tra l'acquirente e i due stranieri.

Ulteriori dettagli su Lecceprima.it
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasolio di contrabbando, il carico illecito intercettato dai finanzieri: arrestato 50enne barese

BariToday è in caricamento