Cronaca

Contrabbando di olio lubrificante, sequestrati due capannoni alla zona industriale

Denunciati tre cinquantenni baresi. Sequestrate 22,5 tonnellate di carbolubrificanti e le attrezzature utilizzate per la preparazione e la vendita degli oli contraffatti

Due 'laboratori clandestini' per la preparazione e la vendita di oli lubrificanti contraffatti allestiti all'interno di due capannoni della zona industriale. E' quanto hanno scoperto gli uomini della Guardia di Finanza di Bari che hanno posto sotto sequestro due officine e denunciato i tre responsabili degli opifici.

All'interno dei capannoni - uno alla zona industriale di Bari, l'altro a Modugno - i militari della Fiamme Gialle hanno rinvenuto grandi quantità di oli lubrificanti di varia natura, additivi e preparati antigelo, taniche di plastica di diversa capacità, etichette contraffatte di prodotti lubrificanti di marche conosciute, cartoni da imballaggio e macchinari per il travaso, la miscelazione e l'imbottigliamento dei prodotti. A riprova del fato che l'intera filiera dell'attività illecita - dalla produzione fino al confezionamento per la vendita - si svolgeva all'interno dei due opifici.

 



Per i responsabili degli stabilimenti - tre cinquantenni baresi - colti in flagrante, è scattata la denuncia per i reati di contrabbando e miscelazione di prodotti sottoposti ad accisa, contraffazione di marchi e commercializzazione di prodotti mendaci (poichè sono state sequestrate etichette riferite a marchi inesistenti), violazione della normativa ambientale e sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.

Oltre ai due opifici posti sotto sigilli, nell'ambito dell'operazione sono sequestrate anche le attrezzature utilizzate per la produzione degli oli contraffatti e 22,5 tonnellate di carbolubrificanti. Sequestrato anche un automezzo pesante, utilizzato per il trasporto dei prodotti.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrabbando di olio lubrificante, sequestrati due capannoni alla zona industriale

BariToday è in caricamento