Cronaca

Contrabbando e riciclaggio, sequestrati beni per 250mila euro

L'operazione eseguita dagli uomini della Dia di Bari a Monopoli e Napoli. Sotto sequestro beni immobili, automobili e attività commerciali di proprietà di tre persone già coinvolte nell'autunno scorso in un'operazione anticontrabbando

Un maxi sequestro è stato eseguito questa mattina dagli uomini della Direzione investigativa Antimafia di Bari tra le città di Monopoli e Napoli. Sotto sigilli beni per un valore complessivo di 250mila euro: appartamenti, un'attività commerciale e e automobili di proprietà di tre persone tre persone già coinvolte nell'autunno scorso in un'operazione anticontrabbando: A.P., napoletano di 36 anni, M. S., di 32 anni e A.S. di 56 anni.

Le indagini avrebbero dimostrato la provenienza illecita di somme di denaro utilizzate per investimenti nei beni sequestrati, nonché la sproporzione tra i beni posseduti e le attività economiche e i redditi dichiarati al fisco dagli indagati.

L'OPERAZIONE ANTICONTRABBANDO - Nell'autunno scorso l'inchiesta della Dia di Bari aveva portato all'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare, in carcere o ai domiciliari, nei confronti di 9 persone. Secondo quanto accertato dagli investigatori, l'organizzazione, con ramificazioni all'estero, si sarebbe rifornita di ingenti quantitativi di tabacchi lavorati esteri dal un contrabbandiere internazionale di cittadinanza greca, anche lui arrestato su mandato di arresto internazionale emesso dal Tribunale di Bari. Gli ingenti carichi di sigarette, arrivati via mare nel porto di Bari, venivano trasportati a bordo di camion in Campania per la vendita al dettaglio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrabbando e riciclaggio, sequestrati beni per 250mila euro

BariToday è in caricamento