Sigarette di contrabbando, maxisequestro al porto

Sequestrati dalla Guardia di Finanza due quintali di tabacchi lavorati esteri. Erano nascosti nei bagagli di sei passeggeri di un autobus di linea Napoli-Patrasso, appena sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia

Due quintali di sigarette di contrabbando sono stati sequestrati stamattina dai militari della Guardia di Finanza nel porto di Bari.  I tabacchi erano nascosti all'interno di alcune valigie caricate a bordo di un autobus di linea Napoli-Patrasso, appena sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia.

Ad insospettire gli investigatori, il fatto che i bagagli fossero privi di qualsiasi etichetta identificativa. Ulteriori controlli hanno permesso di accertare che le valigie appartenevano a sei passeggeri del bus, tutti diretti a Napoli, i quali avevano volutamente rimosso le etichette nella speranza di non essere identificati in caso di controlli.

I sei responsabili sono stati arrestati con l'accusa di contrabbando aggravato di tabacchi lavorati esteri e rinchiusi nel carcere di Bari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

Torna su
BariToday è in caricamento