Cronaca

Sigarette di contrabbando, maxisequestro al porto

Sequestrati dalla Guardia di Finanza due quintali di tabacchi lavorati esteri. Erano nascosti nei bagagli di sei passeggeri di un autobus di linea Napoli-Patrasso, appena sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia

Due quintali di sigarette di contrabbando sono stati sequestrati stamattina dai militari della Guardia di Finanza nel porto di Bari.  I tabacchi erano nascosti all'interno di alcune valigie caricate a bordo di un autobus di linea Napoli-Patrasso, appena sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia.

Ad insospettire gli investigatori, il fatto che i bagagli fossero privi di qualsiasi etichetta identificativa. Ulteriori controlli hanno permesso di accertare che le valigie appartenevano a sei passeggeri del bus, tutti diretti a Napoli, i quali avevano volutamente rimosso le etichette nella speranza di non essere identificati in caso di controlli.

I sei responsabili sono stati arrestati con l'accusa di contrabbando aggravato di tabacchi lavorati esteri e rinchiusi nel carcere di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigarette di contrabbando, maxisequestro al porto

BariToday è in caricamento