menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Siglato rinnovo contratto dipendenti enti locali, Decaro: "Cassa prestanza potrebbe adeguarsi a nuove norme"

Il sindaco di Bari e presidente Anci commenta l'accordo: "Valorizzato anche il personale della polizia locale al quale è dedicata un’apposita sezione contrattuale"

“Sono particolarmente soddisfatto sia come presidente dell’Anci che come sindaco di Bari del nuovo contratto degli enti locali che riconosce a circa 470.000 dipendenti di Comuni, Città metropolitane, Province, Regioni e Camere di commercio gli incrementi di stipendio per il biennio 2016-2018”.  E' il commento di Antonio Decaro dopo la firma del nuovo contratto collettivo di lavoro dopo 9 anni. Tra le nuove norme introdotte, spiega il primo cittadino, vi è una "da me fortemente voluta, riguardante il "welfare aziendale" che "porterà ai lavoratori benefici di natura socio assistenziale anche attraverso iniziative di sostegno al reddito familiare. In tale contesto - ha dichiarato il sindaco - l’esperienza della Cassa di Prestanza del Comune di Bari, deliberata nel 1924 come istituto di mutuo soccorso dei dipendenti comunali, potrebbe, previo un salutare processo di riforma statutaria, adeguarsi al nuovo quadro normativo e quindi proseguire la sua attività mutualistica”. 

Decaro aggiunge di essere soddisfatto poiché le nuoce norme "pongono le basi per una maggiore autonomia organizzativa degli enti. Si premia chi è disposto ad assumersi maggiori responsabilità, con la possibilità di istituire forme vicarie della dirigenza con delega di firma di provvedimenti finali aventi rilevanza esterna e - conclude Decaro -, viene valorizzato il personale della polizia locale al quale è dedicata un’apposita sezione contrattuale, con una specifica indennità legata alla professionalità degli agenti, con riferimento sia alla responsabilità del grado rivestito che alle mansioni legate ai servizi operativi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento