Smartphone rubati ai turisti e finiti in mani estranee: 14 denunce, perquisizioni anche a Bari

Deferiti per ricettazione diversi cittadini di origine straniera. I cellulari erano stati sottratti ai viaggiatori, durante i mesi estivi, in diverse parti d'Italia

Quattordici persone di origine straniera sono state denunciate per ricettazione dai Carabinieri, nell'ambito di un'inchiesta sui furti di cellulari a turisti, avvenuti in varie città italiane. Gli individui sono stati trovati, infatti, in possesso, di smartphone la cui scomparsa era stata denunciata in numerose città italiane nella scorsa estate. Diverse le perquisizioni eseguite dai Carabinieri di Gallipoli a Bari, Lecce e Napoli. 

Attraverso l'analisi dei tabulati telefonici, i militari sono riusciti a risalire alle utenze utilizzate e, conseguentemente, alle aree in cui erano adoperati, nonché ai sottoscrittori dei contratti attraverso le schede sim, consentendo di rinvenire i cellulari sottratti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

  • Emiliano fa il punto sull'epidemia covid: "In Puglia indice rt a 1,06. Da noi 15 giorni di ritardo per riapertura scuole"

Torna su
BariToday è in caricamento