menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Japigia, doppio blitz anti prostituzione su via Gentile: fermate 18 ragazze

Le operazioni sono state portate avanti da Municipale, Carabinieri e Pronto intervento sociale del Comune. Tra i reati contestati, ci sono gli atti osceni in luogo pubblico

Polizia Municipale e Carabinieri in campo per fermare il fenomeno della prostituzione a Japigia. E' in particolare sulle complanari di via Gentile che si sono concentrate le operazioni contro il 'mercato del sesso' che si teneva ogni sera nella via alle porte del quartiere. Sono state anche sequestrate sedie e ombrelloni utilizzate dalle prostitute. Tra i reati a loro contestati, figura quello di atti osceni in luogo pubblico.

La prima operazione

Durante la prima operazione sono state fermate e identificate 10 donne - quattro 18enni, una 21enne, due 25enni, due 27enni e una 37enne, tutte di nazionalità rumena e senza documenti di riconoscimento. Sono state prima accompagnate all'ufficio immigrazione della Questura, poi è stato notificato ad una di loro un provvedimento di allontanamento coatto, perché non era stato rispettato un provvedimento di allontanamento dall'Italia emesso mesi fa. Le ragazze hanno ricevuto l'asseistenza dei volontari dell’associazione Gattopardo e del PIS- Pronto intervento sociale, che si sono informati le loro storie e le hanno informate sui percorsi alternativi esistenti.

Il secondo controllo

Il secondo intervento, invece, è stato effettuato questa mattina: otto le giovani donne fermate, sempre di nazionalità rumena, di cui una 18enne, due 19enni, una 21enne, due 25enni e due 27enni, tutte prive di un valido documento di identificazione. In questo caso non è intervenuta l'associazione Gattopardo - impossibilitata -, ma solo il Pronto intervento sociale del Comune. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento