Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Trasporto scolastico, ispettori sui bus per verificare la qualità del servizio

Questa mattina il 'blitz' dell'assessore regionale ai Trasporti Minervini su un autobus della linea Bari-Cerignola. I controlli della Regione proseguiranno nei prossimi giorni sulle linee utilizzate dagli studenti

Controlli su tutte le linee bus di trasporto scolastico per verificare la qualità del servizio offerto agli studenti. Sarà questo l'obiettivo delle ispezioni volute dalla Regione, che saranno effettuate nei prossimi giorni in concomitanza con il ritorno sui banchi. A dare simbolicamente il via ai controlli è stato questa mattina il 'biltz' a sorpresa dell'assessore regionale ai trasporti Guglielmo Minervini che alle 7.30 a Trani è salito su un autobus che copre la linea Bari-Cerignola e che accompagna i ragazzi all'istituto tecnico "Nervi" e agli altri plessi del Polivalente di Barletta.

I PROBLEMI DENUNCIATI DAGLI UTENTI - Dal controllo odierno é emerso un "buon grado" di valutazione del servizio da parte dei ragazzi che però hanno lamentato soprattutto un problema di sovraffollamento. "L'inizio dell'anno scolastico - evidenzia in una nota Minervini - segna ogni anno una fase di assestamento di corse e orari per le società che possono istituire corse dedicate. Questo può causare qualche disallineamento e ritardo, soprattutto intorno ai principali poli scolastici regionali. Con le società che forniscono i servizi ci siamo raccomandati di ridurre al minimo e risolvere nel più breve tempo possibile questi possibili disagi". "Nel controllo di oggi - aggiunge - gli studenti hanno espresso un buon livello di soddisfazione del servizio lamentando alcune criticità legate al sovraffollamento dell'autobus. Abbiamo inoltre rilevato la mancanza di paline e di pensiline di segnalazione delle fermate. Quanto al primo problema estenderemo il monitoraggio alle altre linee".

GLI INTERVENTI IN PROGRAMMA - "Nell'arco di 30 km - aggiunge l'assessore regionale - gli autobus possono trasportare fino a un massimo di 28 persone in piedi, occorre non superare questa soglia e lì dove fosse possibile ci attiveremo per raddoppiare le corse". "Effettueremo poi un richiamo alle società perché vengano installate le paline di segnalazione in corrispondenza delle fermate, mentre la competenza sulle pensiline - ricorda Minervini - è dei Comuni che devono prestare più attenzione alle condizioni dei viaggiatori, in un momento in cui la domanda di mobilità pubblica sta fortemente crescendo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto scolastico, ispettori sui bus per verificare la qualità del servizio

BariToday è in caricamento