Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Conversano

Conversano, 38enne muore in ospedale dopo fecondazione assistita

La donna sarebbe deceduta nella sala operatoria del centro. A denunciare l'episodio, il padre 83enne. Già disposte le indagini da parte di Magistratura e Asl. Sequestrata, dai carabinieri, la cartella clinica. Indagati due medici per cooperazione in omicidio colposo

Sarebbe morta dopo un intervento di fecondazione assistita: una donna di 38 anni, Arianna Acrivoulis, residente a Bitritto, ha perso la vita, ieri, nell'ospedale 'Florenzo Jaja' di Conversano. In base alle prime informazioni, la donna sarebbe deceduta nella sala operatoria dell'unità di fecondazione medica assistita del centro medico conversanese (tra i più noti a livello nazionale) dopo ago-aspirazione ovarica.

A denunciare l'episodio, il padre 83enne della donna. Già avviate le prime indagini dalla Magistratura e dalla Asl: i carabinieri hanno sequestrato la cartella clinica della 38enne. Due medici della struttura risultano iscritti nel registro degli indagati della procura di Bari per cooperazione in omicidio colposo.  Nelle prossime ore il pm inquirente del Tribunale di Bari, Luciana Silvestris, affiderà l'incarico per l'autopsia.

Intanto la Asl di Bari ha già provveduto a nominare una commissione interna che dovrà vagliare la condotta dell'equipe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conversano, 38enne muore in ospedale dopo fecondazione assistita

BariToday è in caricamento