Cronaca

Conversano: rapina un automobilista, identificato grazie a un tatuaggio

Venerdì notte aveva aggredito e derubato un ragazzo che stava tornando a casa a bordo della sua auto. Il rapinatore, un ventitreenne di Conversano, è stato identificato grazie ad un tatuaggio notato dalla vittima

Ha rapinato e ferito un 19enne di Conversano mentre si accingeva a rientrare a casa a bordo della sua auto. Si tratta di un ventitrenne del luogo già noto alle forze dell'ordine, arrestato dai Carabinieri con l'accusa di rapina aggravata e lesioni personali.

La rapina è avvenuta venerdì notte. La vittima, un ragazzo di 19 anni, giunto a casa a bordo della sua auto, stava aprendo il cancello di ingresso quando è stato improvvisamente aggredito alle spalle. Il rapinatore, sicuramente in compagnia di almeno un complice – al momento sconosciuto - lo ha afferrato violentemente per i capelli e, dopo aver sferrato alcuni pugni al capo, lo ha ferito ad un dito della mano destra e al braccio sinistro, presumibilmente con un taglierino.


I malviventi hanno rovistato nell’auto impossessandosi di 1.200 euro in contanti, frutto di una vincita in un’agenzia di scommesse sportive, che la vittima aveva riposto nel cruscotto, per poi dileguarsi a piedi per le vie circostanti. Il giovane, sanguinante è stato soccorso da alcuni amici che dopo aver telefonato al “112”, lo hanno trasportato in ospedale. La pattuglia dei Carabinieri intervenuta sul posto, sulla base delle frammentarie dichiarazioni rese dalla vittima, è riuscita ad identificare uno dei rapinatori, riconosciuto anche grazie ad un tatuaggio. Il malfattore è stato rintracciato presso la propria abitazione e arrestato. Il malcapitato è stato giudicato guaribile in dieci giorni mentre sono in corso indagini finalizzate all’identificazione del complice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conversano: rapina un automobilista, identificato grazie a un tatuaggio

BariToday è in caricamento