Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Conversano

Rapinatore barese morto durante colpo nel brindisino: arrestati i complici

In manette sono finiti, a Conversano, un 23enne e un 30enne. I due sono accusati della morte di Gaetano Fiorile, deceduto per le ferite riportate dopo aver ricevuto un colpo di fucile all'addome

IL luogo in cui è stato rinvenuto Gaetano Fiorile

I Carabinieri hanno arrestato, a Conversano, i due presunti complici di Gaetano Fiorile, morto dopo una rapina ai danni di un dipendente di una ditta di videogiochi In manette sono finiti Roberto Fantasia, 23 anni e Pasquale Giannoccaro, di 30. Sono accusati di omicidio: l'assalto, avvenuto il 23 gennaio scorso a Francavilla Fontana, nel Brindisino, terminò la morte di Fiorile, deceduto a causa delle ferite riportate in seguito a un colpo di fucile all'addome.

In precedenza, i tre rapinatori, a bordo di un'auto, avevano speronato la Peugeot 306 condotta dal dipendente della ditta, intento a raggiungere una banca per depositare del denaro. L'uomo, sotto la minaccia dell'arma, era stato costretto a consegnare 29mila euro. I tre, inoltre, per assicurarsi la fuga, hanno rubato una vettura strattonando e minacciando la proprietaria con il fucile. Nella vettura, secondo gli inquirenti, sarebbe partito un colpo che ha ucciso Fiorile, alla guida dell'auto. Secondo gli inquirenti, il proiettile non sarebbe partito accidentalmente dalla sua stessa arma, come ipotizzato in un primo momento. Si sarebbe trattato piuttosto di un incidente per “incauto maneggio di armi” da parte di uno dei complici. Il colpo ha seguito una traiettoria dall'alto verso il basso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore barese morto durante colpo nel brindisino: arrestati i complici

BariToday è in caricamento