Cronaca

Liceo Musicale e nuovi campi sportivi: cambia il volto del 'Cirillo'

Cerimonia di inaugurazione nel plesso scolastico che ospita circa 1000 studenti. L'assessore pugliese Sasso: "Servizio in più offerto alla città". Losito: "Più finanziamenti per ristrutturare le nostre scuole"

Nuovi campi sportivi e un'offerta formativa più ampia comprendente, dal prossimo anno scolastico, l'unico Liceo Musicale della città di Bari e una scuola materna. Il Convitto Domenico Cirillo intraprende la sfida del rinnovamento, cambiando pelle con l'intento di rimanere punto di riferimento del sistema educativo barese. La cerimonia di inaugurazione delle nuove strutture, si è svolta ieri mattina, assieme a rappresentanti istituzionali, ai dirigenti, docenti e ragazzi dell'Istituto.

I lavori hanno portato alla realizzazione di un campo in erba sintetica calcio-tennis e di un altro polivalente per mini-volley e basket: "Gli Enti locali - ha affermato la preside Margherita Viterbo - ci hanno dato grande fiducia affidandoci il nuovo liceo musicale e la scuola materna. In questa istituzione è possibile anche perchè siamo praticamente sempre aperti, fino alle 20.30. La nostra è una scuola statale e non privata, ci tengo a sottolinearlo. In ogni caso il mio ringraziamento va agli assessori competenti di Provincia, Regione e Comune". Il Cirillo, soprattutto con l'assegnazione del Liceo Musicale, potrà potenziare il numero degli alunni presenti, attualmente circa mille distribuiti tra elementari, medie e Licei Classico, Scientifico e Linguistico: "Si tratta - ha spiegato l'assessore regionale all'Istruzione, Alba Sasso - di servizio in più offerto agli studenti di questa città, consolidamento della comunità scolastica e a far crescere al meglio gli studenti. Per quanto riguarda il riassetto delle scuole a livello pugliese, negli ultimi 12 mesi - analizza Sasso - non ci sono stati tanti molti accorpamenti. E' stato un anno di tregua per i parametri, ma in futuro dovremmo decidere anche in base all'indicazione della Conferenza delle Regioni".

Per Sasso, comunque, la situazione delle strutture scolastiche pugliesi "è molto grave. Bisognerebbe attuare un vero e proprio piano. La prima vera grande opera è restituire solidità e bellezza al patrimonio edilizio scolastico". Sulla stessa lunghezza d'onda l'assessore comunale all'Istruzione, Fabio Losito: "Per quanto riguarda le nostre strutture abbiamo rimosso i principali fattori di rischio. E' un momento difficile per la spesa pubblica, bisognerebbe lasciare maggiore margine di spesa agli enti Locali per le scuole.  Una battaglia fino ad ora portata avanti dall'Anci, ma purtroppo senza risultati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo Musicale e nuovi campi sportivi: cambia il volto del 'Cirillo'

BariToday è in caricamento