Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Corato

Scoppia lite in famiglia: accoltella madre e sorella, poi tenta di spingerle giù dal balcone

L'episodio a Corato: in manette è finito un 31enne incensurato, arrestato dai carabinieri, allertati da alcuni passanti

Preso dall'ira, si scaglia contro la madre e la sorella e le colpisce con un coltello. Poi tenta di spingerle giù dal balcone della loro abitazione al primo piano. E' accaduto venerdì pomeriggio a Corato: in manette, con l'accusa di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia, è finito un 31enne incensurato.

L'aggressione

Il giovane, in preda all'ira presumibilmente per una discussione nata per futili motivi, ha afferrato un coltello da cucina e si è scagliato contro le due donne, sferrando alcuni colpi. Fortunatamente, i fendenti hanno ferito le due vittime in maniera lieve, in quanto la lama, con la punta arrotondata, si è spezzata durante la colluttazione. Nonostante ciò, la violenza del 31enne non si è fermata: a mani nude e con vigore irrefrenabile, ha cercato di spingere le due malcapitate giù dal balcone dell’abitazione al primo piano. 

L'allarme lanciato da due passanti e l'arrivo dei carabinieri

A scongiurare il peggio è stato l'intervento dei carabinieri, allertati da due passanti, che, resisi conto di quanto stava accadendo hanno chiesto aiuto ai militari. Il 31enne, arrestato per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia è stato condotto in carcere a Trani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia lite in famiglia: accoltella madre e sorella, poi tenta di spingerle giù dal balcone

BariToday è in caricamento