Cronaca

Incinta, si presenta in ospedale con una ferita alla gola: "Sono caduta in casa"

E' accaduto a Corato. La donna, 31 anni, si è presentata al Pronto soccorso con una ferita d'arma da taglio alla gola, ma il suo racconto non ha convinto i carabinieri, che ora indagano sull'accaduto

E' arrivata al Pronto soccorso dell'ospedale "Bonomo" di Andria con una ferita d'arma da taglio alla gola, raccontando di essersi fatta male cadendo in casa. E' accaduto sabato sera. La donna, una 31enne di Corato, incinta, è arrivata in ospedale accompagnata dal marito.

Subito dopo aver ricevuto le prime cure, la 31enne, che presentava anche altre ferite più lievi sul collo, è stata trasportata in ambulanza al "Di Venere" di Carbonara, dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico.

Ora è fuori pericolo di vita, ma la sua versione dei fatti non ha convinto i carabinieri, che ora indagano per cercare di capire meglio cosa sia accaduto. La 31enne e suo marito, infatti, hanno raccontato che la ferita sarebbe stata provocata da una caduta in casa, ma agli investigatori la loro ricostruzione dei fatti è sembrata poco chiara. Nel corso del sopralluogo compiuto nell'abitazione della coppia, i carabinieri avrebbero rinvenuto alcune tracce di sangue in camera da letto, ma non sarebbero emersi elementi tali da confermare l'ipotesi della caduta accidentale. Le indagini proseguono nel più stretto riserbo e per il momento gli investigatori non escludono nessuna pista, dall'accoltellamento all'ipotesi di un gesto autolesionistico da parte della donna.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incinta, si presenta in ospedale con una ferita alla gola: "Sono caduta in casa"

BariToday è in caricamento