menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Svaligiano abitazione, poi tentano la fuga in auto: preso 28enne, ricercati i complici

Un giovane barese bloccato nella notte dai carabinieri a Corato: i militari lo hanno intercettato mentre, alla guida di un'auto, cercava di dileguarsi dopo il furto in un'abitazione. Con lui altre due persone, riuscite a sfuggire all'arresto

In fuga in auto, per le campagne di Corato, con il bottino del furto in abitazione appena compiuto. Ma per il 28enne barese alla guida della vettura il tentativo di dileguarsi è finito subito: è stato intercettato e bloccato dai carabinieri. Altri due complici, invece, sono riusciti a dileguarsi a piedi per le campagne adiacenti, e sono in corso indagini per cercare di identificarli.

Fondamentale per la cattura del ladro è stato il contributo di un militare coratino libero dal servizio, il quale, con la collaborazione di un locale istituto di vigilanza, giunto per primo nei pressi dell’abitazione della vittima, ha notato una macchina sospetta transitare nelle campagne. Dopo averla avvicinata, la vettura ha cercato di fuggire sulla vicina strada provinciale 30, venendo però immediatamente bloccata. Due malviventi sono subito fuggiti a piedi nelle campagne circostanti, facendo perdere le loro tracce, mentre l’autista è stato bloccato senza possibilità di scampo. 

E' quindi sopraggiunta una pattuglia che ha eseguito una perquisizione personale e veicolare, che ha consentito di rinvenire nel bagagliaio, occultati in una federa per cuscino, l’intero bottino, consistente in due orologi, un computer portatile, un tablet ed alcuni gioielli, per un valore complessivo di circa 3 mila euro. L’autovettura usata per trasportare la refurtiva, nonché gli arnesi da scasso, tra i quali un “flex” utilizzato per accedere a una vicina abitazione sono stati sequestrati. L’arrestato è stato condotto in carcere a Trani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento