Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Corato, smantellato gruppo di pusher: sette arresti, in manette anche due donne

Centrale dello spaccio l'abitazione di un pregiudicato, detenuto agli arresti domiciliari: studiando l'andirivieni di gente dal suo appartamento e i movimenti sospetti dei suoi familiari, i carabinieri hanno ricostruito le atticità illecite della banda, che si avvaleva anche della collaborazione di due donne

La droga veniva custodita e spacciata in casa, nell'abitazione di un pregiudicato agli arresti domiciliari, considerato a capo del gruppo, o in quelle di 'insospettabili' fiancheggiatori. A scoprire e smantellare l'attività illecita, gestita da un gruppo di sette persone a Corato, sono stati i carabinieri, nell'ambito di un'indagine avviata nel dicembre 2014 e protrattasi anche per buona parte dello scorso anno.

Studiando il frequente andirivieni di gente presso l'abitazione del pregiudicato, e gli spostamenti sospetti dei suoi familiari, i carabinieri hanno ricostruito le 'attività' del gruppo, arrestando sette persone, tra cui anche due donne, che avrebbero fornito la loro collaborazione sia nel custodire la droga che nelle attività di spaccio. 

Incuranti dei frequenti controlli e degli arresti effettuati dai Carabinieri nella fase investigativa, i componenti del gruppo avrebbero comunque portato avanti le loro attività, arrivando a guadagnare illecitamente anche 400 euro al giorno.  I destinatari delle odierne misure, cinque uomini, di età compresa fra i 21 e 41 anni, due dei quali già reclusi per altre motivazioni e due donne, di 31 e 34 anni, sono stati condotti tutti presso le case circondariali maschile e femminile di Trani, fatta eccezione per uno di essi, nei confronti dei quali è stata disposta l’applicazione della misura degli arresti domiciliari.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corato, smantellato gruppo di pusher: sette arresti, in manette anche due donne

BariToday è in caricamento