Cronaca Corato

Corato, ai domiciliari ma continua a spacciare: in carcere una 34enne

Arrestata pochi mesi prima per lo stesso reato, non aveva abbandonato la sua 'attività': nella sua abitazione, i carabinieri hanno trovato diverse dosi di cocaina pronte per essere cedute

Era ai domiciliari da qualche mese, arrestata per spaccio di sostanze stupefacenti. Ma evidentemente non aveva smesso di portare avanti la sua 'attività', fino a quando è stata scoperta dai carabinieri e condotta in carcere.

In manette è finita una 34enne di Corato. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Trani, allarmati dall’eccessivo via vai di persone nei pressi dell'appartamento della donna, hanno compiuto un servizio mirato di osservazione. 

Nel pomeriggio di giovedì è scattato il controllo: i militari sono entrati nel palazzo e si sono diretti verso l'appartamento. Qui, trovata la porta d’ingresso aperta, hanno scorto all'interno un giovane (risultato poi essere un sedicenne), che alla vista dei militari, è scattato in direzione della camera da letto, urlando “Ci sono i Carabinieri!”. 

I carabinieri si sono quindi diretti verso la stanza, dove la donna e il ragazzo stavano cercando di nascondere un tovagliolo, all'interno del quale erano nascoste 12 dosi di cocaina. La conseguente perquisizione, estesa a tutta l’abitazione, ha consentito di rinvenire e sequestrare materiale per il confezionamento dello stupefacente, 3 telefoni cellulari e la somma di 40 euro ritenuta il provento dell’attività illecita.

La donna è stata arrestata e condotta in carcere a Trani. Per il minore è scattata invece la denuncia in stato di libertà per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corato, ai domiciliari ma continua a spacciare: in carcere una 34enne

BariToday è in caricamento