Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Corato, conto corrente con documenti falsi per incassare soldi: in manette 30enne

Scoperta dai carabinieri una truffa da circa 12mila euro: l'uomo aveva con se carta d'identità e codice fiscale falsi, oltre a una busta paga intestata ad altri, per aprire un conto e versarci il danaro

Documenti falsi per aprire un conto corrente, incassando così un assegno da 11.900 euro. I carabinieri hanno arrestato un 30enne della provincia di Napoli, già noto alle Forze dell'Ordine per precedenti specifici, arrestato a Corato con le accuse di tentata truffa, ricettazione continuata, sostituzione di persona e falsità materiale commessa da privato. 

Il giovane  era entrato in una banca del paese e stava aprendo il conto utilizzando carta d'identità e codice fiscale falsi, oltre a una busta paga, un assegno e altri documenti intestati a un'altra persona. Ai dipendenti non sono sfuggite le irregolarità, chiamando quindi i carabinieri. Il 30enne avrebbe commesso truffe nei giorni scorsi anche in un altro istituto di credito di Corato e in banche a Cerignola e Manfredonia. Dopo l'arresto è stato condotto in carcere a Trani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corato, conto corrente con documenti falsi per incassare soldi: in manette 30enne

BariToday è in caricamento