Settanta nuovi positivi al Covid nel Barese: 25 scoperti in fase di triage negli ospedali, gli altri legati a casi già noti

Nella giornata di oggi, venerdì 4 settembre, la Puglia fa registrare il numero più alto di contagi nelle ultime settimane: sono 117. In testa per numero di nuovi casi ancora la provincia di Bari: le spiegazioni della Asl

Crescono ancora i nuovi casi di Coronavirus in Puglia. Nel bollettino epidemiologico di oggi, 4 settembre, ne sono riportati 117. Si tratta del numero più alto registrato dalla ripresa dei contagi nelle ultime settimane. In testa per numero di nuovi positivi scoperti, ancora una volta, la provincia di Bari, con settanta casi.

Si tratta in prevalenza di contatti di pazienti già individuati, mentre una restante parte è stata scoperta in fase di triage presso gli ospedali. A spiegarlo nel dettaglio è come di consueto in una nota il direttore della Asl di Bari, Antonio Sanguedolce: “Nella giornata odierna il nostro Dipartimento di Prevenzione ha registrato 70 casi di positività al virus. Gran parte di questi, 45, sono stati individuati durante l’attività di tracciamento di contatti stretti collegati a casi già noti, mentre i restanti sono emersi in fase di triage in strutture sanitarie”.

La situazione nelle altre province

Nella Bat, spiega il direttore generale Alessandro Delle Donne, “sono 2 i casi registrati oggi nella Bat. Per entrambi sono in corso le indagini epidemiologiche del dipartimento di prevenzione”. A Brindisi, come riferisce il dg Asl Giuseppe Pasqualone: "Dei due casi registrati in provincia di Brindisi il primo è un cittadino straniero residente nel nostro territorio: ha effettuato volontariamente un esame sierologico che ha rilevato la presenza di anticorpi e subito dopo è stato sottoposto a tampone. Il secondo, invece, è un contatto stretto di un caso già accertato". Il Dg della Asl Foggia, Vito Piazzolla: “Sono 7 le nuove positività al COVID 19 registrate nelle ultime 24 ore in provincia di Foggia. Si tratta di: 3 persone sintomatiche; 3 contatti di casi già noti; 1 persona individuata durante le attività di screening di pre-ricovero. Il Servizio di Igiene aziendale sta prontamente ricostruendo le catene di contagio e disponendo la sorveglianza sanitaria attiva volontaria". “Degli 8 casi registrati oggi dal Dipartimento di prevenzione - spiega il dg della Asl Lecce, Rodolfo Rollo: 6 si riferiscono a persone entrate in stretto contatto con un caso già noto, 2 a cittadini temporaneamente presenti nella nostra provincia, uno dei quali già in isolamento”. Taranto è la provincia, dopo Bari, a far registrare oggi il maggior numero di contagi: “I 23 casi Covid di Taranto sono: 12 legati al focolaio della RSA di Ginosa, a completamento dei tamponi a personale e ospiti; 3 a seguito di triage sindromico effettuati dai medici di medicina di base; 8 da attribuire a cluster di persone le quali avevano parenti positivi. Il dipartimento di prevenzione attraverso i tecnici e medici segue costantemente e responsabilmente il territorio al fine di evitare l’ulteriore diffusione del virus”.

(foto Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento