Cronaca Acquaviva delle Fonti

Ad Acquaviva 226 positivi al Covid, "un caso ogni 91 abitanti". Il sindaco: "Situazione grave, valutiamo nuove restrizioni"

Il primo cittadino, Davide Carlucci, traccia il quadro dei contagi nella cittadina: "Peggio di noi solo Altamura, Gravina e Corato". Oggi l'eventuale decisione di una stretta su scuole, mercati e spazi pubblici

Ad Acquaviva i cittadini attualmente positivi al Covid salgono a 226. Un quadro che induce il sindaco, Davide Carlucci, a parlare di "evidente gravità della situazione". In un post pubblicato su Facebook, il primo cittadino ha evidenziato che "in rapporto alla densità della popolazione", si registra "un caso ogni 91 abitanti", facendo poi un confronto con altri centri del Barese: "A Gioia 1 ogni 271, ad Adelfia 1 ogni 155, a Sannicandro 1 ogni 108, a Cassano 1 ogni 105, a Bari 1 ogni 104, a Santeramo 1 ogni 97". "Solo Altamura (1 ogni 50), Gravina (1 ogni 62) e Corato (1 ogni 85) registrano una densità peggiore della nostra", ha poi sottolineato il sindaco.

Tra i 226, secondo quanto riferito da Carlucci, ci sono nove persone ricoverate, mentre altri dieci sarebbero i soggetti ancora in attesa di tampone. "Non abbiamo il dato dei guariti - ha spiegato ancora Carlucci - Lo abbiamo richiesto e lo forniremo nei prossimi giorni", dicendosi tutttavia convinto che tale dato non possa "incidere significativamente" sulla attuale gravità della situazione.

Un quadro, quello dei contagi nella cittadina, che - ha quindi annunciato il sindaco - potrebbe portare ad una stretta sulle misure anticovid (come avvenuto ad esempio in altri centri del Barese, come Gravina, dove da oggi e fino al 3 dicembre è stata disposta la chiusura delle scuole): "Domani (oggi, ndr) - ha anticipato Carlucci - valuteremo ulteriori restrizioni dell'attività scolastica, delle attività mercatali e nella fruizione degli spazi pubblici".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Acquaviva 226 positivi al Covid, "un caso ogni 91 abitanti". Il sindaco: "Situazione grave, valutiamo nuove restrizioni"

BariToday è in caricamento