menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Focolaio covid nella scuola superiore 'Rosa Luxemburg' di Acquaviva: almeno sei contagiati

Il sindaco Davide Carlucci: "Ci raccomandiamo tuttavia con gli studenti e con i loro familiari affinché limitino allo stretto necessario le uscite all'esterno"

E' stato scoperto un focolaio covid nell'istituto scolastico Rosa Luxemburg di Acquaviva delle Fonti, nel Barese. A darne notizia è il sindaco Davide Carlucci. Nella giornata di martedì 27 ottobre la scuola resterà chiusa per consentire le attività di sanificazione.

Tra i contagiati vi sarebbero 6 studenti residenti proprio ad Acquaviva: "Le lezioni - spiega il sindaco - si svolgeranno comunque regolarmente in modalità didattica digitale integrata così come è già avvenuto stamattina e così come avverrà anche domani. Non c'è da allarmarsi e forse, purtroppo, dovemo abituarci a situazioni di questo tipo".

"Ci raccomandiamo tuttavia  con gli studenti e con i loro familiari - dice Carlucci - affinché limitino allo stretto necessario le uscite all'esterno. A parte gli studenti in isolamento fiduciario, che non possono uscire di casa (e su questo saranno eseguiti specifici controlli), anche familiari e altri contatti meno stretti sono invitati a ridurre quanto più possibile i contatti sociali. In generale, chiediamo alla popolazione acquavivese uno scatto di responsabilità e ci rivolgiamo soprattutto ai giovani (la maggior parte dei nuovi casi di contagio è nella fascia d'età compresa fra i 14 e i 20 anni) e ai loro genitori: la non osservanza delle misure di contenimento del virus (mascherina, distanza fisica, eccetera) sta portando a un rapido dilagare dei casi di contagio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento