menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Focolaio covid in una rsa di Altamura: 38 persone contagiate, muore 99enne. Il sindaco Melodia: "Situazione critica in città"

La prima cittadina: "Nella struttura - dice - i test effettuati sono del tipo rapido e nelle prossime ore saranno effettuati i molecolari". L'appello ai cittadini: "Rispettate le norme"

Un focolaio covid è scoppiato in una rsa di Altamura, nel Barese: complessivamente sono 38 i contagi registrati, 29 dei quali riguardanti gli ospiti e 9 gli operatori. Una donna di 99 anni, ospite della struttura e colpita dal coronavirus, è deceduta.

A rendere noto il nuovo 'cluster' della rsa è la sindaca Rosa Melodia in un messaggio su Facebook: "Nella struttura - dice - i test effettuati sono del tipo rapido e nelle prossime ore saranno effettuati i molecolari". La situazione è comunque sotto controllo.

Melodia, nel corso del suo intervento, ha però sottolineato le difficoltà che imperversano in città con l'aumento dei contagi: "L'ultimo dato della Prefettura - dice Melodia - comunica che le persone positivo al covid sono 597 ma vi posso garantire che sono molti di più perché negli elenchi mancano anche persone di mia conoscenza. Sono numeri da considerare indicativi e non esaustivi".

"Dobbiamo essere uniti contro questa situazione altrimenti la nostra economia, la nostra salute, il nostro benessere, saranno fortemente sottomessi. Andiamo avanti, siamo pronti a fronteggiare qualsiasi situazione ma invito i cittadini a rispettare le regole. Una situazione davvero critica. Dobbiamo salvaguardare il nostro territorio" ha detto Melodia che convocherà il Centro Operativo Comunale per valutare, nel caso, ulteriori decisioni restrittive per la città murgiana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento