Salgono a 117 i positivi nella città di Bari, l'appello di Decaro: "Sono preoccupato. Usiamo le mascherine"

Il sindaco: " Per fortuna il numero delle persone in terapia intensiva è molto basso, si è abbassata notevolmente l'età media scesa a 36 anni senza contare i malati nelle rsa"

"Sono preoccupato, anche molto, perché il numero dei contagi è salito a 117, tenendo conto solo delle persone che sono a domicilio, senza contare chi invece è in ospedale. Per fortuna il numero delle persone in terapia intensiva è molto basso, si è abbassata notevolmente l'età media, da 72 anni a 36 anni se togliamo le persone ricoverate nelle Rsa". Ad affermarlo è il sindaco di Bari Antonio Decaro che commenta il rialzo contagi da covid-19 nelle ultime ore in città".

"Questo dimostra - dice - che si stanno ammalando soprattutto i ragazzi. Prima erano i nonni, adesso invece sono i nipoti. Sono prevalentemente ragazzi che tornano dalle vacanze, che sono stati in vacanza in Grecia, in Croazia, a Malta e quando tornano poi contagiano i famigliari e gli amici che frequentano. L'appello a utilizzare le precauzioni, stare a distanza, utilizzare la mascherina nei luoghi chiusi e nei luoghi all'aperto dove non si può mantenere il distanziamento sociale, igienizzare le mani più volte durante la giornata. Solo in questa maniera riusciamo a convivere con il virus in attesa di un vaccino che pare stia per arrivare" conclude Decaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento