Paziente asintomatico esce dal reparto Covid malattie Infettive di Bari. La replica del Policlinico: "Dimissioni protette"

Si era presentato spontaneamente al pronto soccorso dell’ospedale di Altamura il 22 agosto scorso riferendo la comparsa di sintomi quali lombalgia acuta e febbre. Le precisazioni di Laura Monno

Foto di repertorio

In merito alle notizie di stampa circa la presenza di un paziente asintomatico ricoverato presso il reparto di Malattie infettive del Policlinico di Bari, la professoressa Laura Monno, responsabile del reparto Covid Malattie infettive, precisa che il paziente in questione si era presentato spontaneamente al pronto soccorso dell’ospedale di Altamura il 22 agosto scorso riferendo la comparsa di sintomi quali lombalgia acuta e febbre e in quella sede era stato sottoposto al tampone per la ricerca del Sars-Cov-2.

Risultato positivo, era stato poi trasferito nel reparto Infettivi del Policlinico di Bari. Gli esami ripetuti nel Policlinico di Bari hanno confermato la positività al Sars-Cov-2 e evidenziato una reazione infiammatoria sistemica.

Nei giorni successivi si è assistito alla graduale defervescenza. Il paziente tuttavia ha rifiutato di sottoporsi al prelievo ematochimico di controllo sia il 27 sia il 28 agosto. Il tampone ha dato ancora oggi esito positivo. Avendo riferito di trovarsi in una condizione abitativa compatibile con l’isolamento domiciliare si provvederà alle dimissioni protette nelle giornata di oggi.

Le dimissioni di pazienti Covid positivi, infatti, vanno organizzate assicurando l’accompagnamento da parte del personale sanitario. Quanto alle condizioni igieniche del reparto, si fa presente che le stanze vengono quotidianamente igienizzate e sanificate da personale dedicato.

A sollevare il caso era stato il capogruppo in Consiglio regionale dei Fratelli d'Italia Ignazio Zullo: "In Puglia attualmente ci sono 97 casi positivi ricoverati in ospedale e 3 in terapia intensiva. Se gli altri pazienti ricoverati per Covid-19 sono nelle stesse condizioni del giovane di cui ho avuto notizia, che è completamente asintomatico, qualcosa non quadra e va fatta chiarezza":

Zullo aveva segnalato la denuncia da parte di un ragazzo: "Arrivati i tamponi positivi ho fatto richiesta più volte per tornare a casa ma mi obbligano a stare qui. Io sto bene e gradirei tornare a casa e oggi ho dovuto minacciare di chiamare i carabinieri per ottenere la richiesta di dimissioni" racconta il giovane secondo quanto riferisce Zullo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento