Cronaca

Coronavirus nel Barese, tre nuovi positivi a Mola: tra loro un dipendente del Comune. Primo caso a Casamassima

Tra i contagiati molesi anche un dipendente di un supermercato. Il sindaco Colonna: " Invito tutti a non avere allarmismi, bisogna restare tranquilli e responsabili"

Crescono i contagiati di coronavirus in vari centri del Barese. Tre nuovi positivi sono stati registrati a Mola, tra cui una donna, un uomo che lavorava in un supermercato ricoverato al 'Miulli' di Acquaviva e un dipendente del Comune.

A darne notizia il sindaco Giuseppe Colonna su Facebook "Il negozio - ha dichiarato sarà chiuso per due settimane e verrà sanificato ogni 2-3 giorni. Gli addetti dell'attività sono stati informati e i loro nominativi sono stati comunicati all'Asl che sta ricostruendo la filiera. Invito tutti a non avere allarmismi, bisogna restare tranquilli e responsabili - aggiunge il sindaco - senza lasciarsi trascinare dal panico". Per il caso del dipendente Comunale, Colonna specifica che l'uomo è "ricoverato da giorni al Policlinico - di Bari -. Non ho avuto contatti lui, in malattia da 10 giorni. Ovviamente abbiamo già sentito il Prefetto e adottato le prime misure. Tutti i dipendenti a contatto saranno in quarantena volontaria nei prossimi giorni".

Primo caso di coronavirus, invece, a Casamassima, come rivelato dal sindaco Giuseppe Nitti su Facebook: "Ve lo comunico con tristezza- scrive - ma vi chiedo con forza di farci sopraffare dalla curiosità con la caccia all’untore. Dobbiamo continuare a stare tranquilli, io cercherò di interfacciarmi con Als e Regione ma noi dobbiamo continuare a seguire le regole di buona condotta. Vi prego di stare tranquilli era una notizia che prima o poi sarebbe arrivata. Proseguiamo a vivre con un senso di comunità ora più che mai, faccio appello al vostro senso civico” ha concluso Nitti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus nel Barese, tre nuovi positivi a Mola: tra loro un dipendente del Comune. Primo caso a Casamassima

BariToday è in caricamento