Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Rischio ospedali intasati per i contagi covid, il neo assessore Lopalco: "Pronti ad ulteriori strette"

Tra le misure da adottare ci potrebbe essere un potenziamento della didattica a distanza per la scuola, nonché qualche intervento sul trasporto scolastico, ma anche una stretta su ricoveri e servizi sanitari

Se la curva dei contagi sale i "ricoveri intaseranno il sistema ospedaliero" e la Puglia potrebbe adottare nuove misure per contenere il contagio covid: ad affermarlo è il neo assessore alla Sanità della Regione, Pierluigi Lopalco.

L'epidemiologo ha spiegato, in un'intervista a Repubblica-Bari, che potrebbero essere presi provvedimenti se l'aumento dei contagi non si arresterà spiegando che entro domani "bisognerà tirare una linea e prendere decisioni forti". Tra le misure da adottare ci potrebbe essere un potenziamento della didattica a distanza per la scuola, nonché qualche intervento sul trasporto scolastico, ma anche una stretta su ricoveri e servizi sanitari.  "Abbiamo aperto tutte le terapie intensive che potevamo aprire, ma c'è un limite oggettivo che è dato dal numero di anestesisti" ha dichiarato Lopalco, citato dall'Ansa.

Nel frattempo la Regione conferma che "il tampone che serve a fare la diagnosi Covid-19 in caso di sintomi o contatti stretti, rimane un Lea e quindi è gratuito. Ma da oggi in Puglia chi volesse fare un tampone per sua personale sicurezza o per altre ragioni, potrà farlo liberamente, a pagamento". La Giunta regionale ha stabilito infatti che i laboratori privati accreditati di analisi della rete Sars Cov 2 sono autorizzati all'esecuzione di test molecolari, per i soggetti asintomatici che ne facciano richiesta per motivi di lavoro, di viaggio e per richieste non correlate ad esigenze cliniche e di salute pubblica già disciplinate dai provvedimenti nazionali e regionali. Il costo è a totale carico del soggetto privato richiedente. L'esecuzione dei test deve avvenire nel rispetto delle specifiche prescrizioni previste dalle leggi. La tariffa massima applicabile è quella stabilità, ovvero 80 euro, in attesa che l'apposito tavolo tecnico ne confermi la congruità alla luce degli attuali costi di mercato".

L'eventuale esito positivo del test deve in ogni caso essere comunicato al Dipartimento di prevenzione competente da parte del laboratorio di esecuzione per la messa in atto delle azioni di contenimento del virus e per l'analisi epidemiologica. "In Italia, e quindi anche in Puglia - dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano - il tampone che serve all'analisi molecolare per la diagnosi del Covid è gratuito quando è indicato, cioè quando ci sono dei sintomi particolari oppure il soggetto è un contatto stretto di un positivo. È chiaro che ci sono anche dei casi in cui un cittadino può avere desiderio di usufruirne a prescindere da un'indicazione specifica o da sintomi che fanno sospettare l'infezione. In questo caso, abbiamo pensato che fosse giusto consentire ai pugliesi di accedere ai laboratori privati accreditati, per togliersi un dubbio o per costruire il loro progetto di salute e di verifica della loro negatività, in modo da rispettare la Costituzione e quindi consentire a tutti, come accade per altre prestazioni sanitarie come radiografie o analisi del sangue, di ottenerle liberamente".

Di seguito l'elenco dei Laboratori privati accreditati della Rete Covid.

Lifebrain - Lecce; Mater Gratiae - Squinzano; Monteronese - Veglie; Ditonno - Bari; Centro Analisi Cliniche ed Ormonali - Foggia Mardighian - Mesagne; Extralab - Bisceglie; Biomedica - Parabita; Cusmai - Bari Papagni - Trani; Pennetti- Barberini-Tempio -Barletta; Modeo - Avetrana; Clinic Lab - Leverano; Ettorre - Statte; Villani - San Giovanni Rotondo; Forcina - Galatina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio ospedali intasati per i contagi covid, il neo assessore Lopalco: "Pronti ad ulteriori strette"

BariToday è in caricamento