Discoteche chiuse ma balli autorizzati in matrimoni, comunioni ed eventi privati: dal Ministero la conferma

Lo comunica Assoeventi. L'ordinanza era firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza che, fino al 7 settembre, vede la chiusura delle sale da ballo per l'emergenza covid

Balli 'autorizzati' per eventi privati come matrimoni, cresime, comunioni e cerimonie simili, esclusi dall'ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza che, fino al 7 settembre, ha chiuso discoteche e sale da ballo per l'emergenza covid.

Ad affermarlo è Assoeventi che ha ricevuto una risposta dal Ministero della Salute dopo aver chiesto chiarimenti. Il Ministero afferma che "L'ordinanza non disciplina le manifestazioni di carattere privato che sono destinate a soggetti determinati e scelti sulla base di legami personali, di amicizia o parentela, manifestazioni per le quali non essendo consentito l’accesso indiscriminato del pubblico non valgono le restrizioni previste nella medesima ordinanza". Il provvedimento non si applica, dunque, a quegli eventi, ovviamente, confermando il rispetto delle norme anticontagio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

Torna su
BariToday è in caricamento