Cronaca

Due terzi dei medici di famiglia baresi dicono sì ai test covid per i docenti: "Adesioni in aumento"

E' un dato reso noto dall'Asl Bari a cui i medici hanno comunicato una stima di oltre 16.800 loro pazienti da testare, in base all'incrocio tra i dati Miur e quelli del sistema della Tessera sanitaria

Oltre il 66 per cento dei medici di medicina generale della Asl di Bari ha aderito al progetto test sierologici per il personale scolastico, con punte che toccano il 97% in alcuni distretti: è un dato reso noto dall'Asl Bari a cui i medici hanno comunicato una stima di oltre 16.800 loro pazienti da testare, in base all'incrocio tra i dati Miur e quelli del sistema della Tessera sanitaria.

U test proseguiranno infatti fino a una settimana prima dell'avvio dell'anno scolastico, previsto in Puglia per il 23 settembre e potrebbero anche esserci altre adesioni: "La medicina generale ha risposto alla chiamata da parte del sistema sanitario, per consentire una riapertura delle scuole in sicurezza. L'adesione da parte dei medici di medicina generale e' complessivamente soddisfacente, soprattutto considerando alcune difficolta' di ordine logistico che rallentano la distribuzione di materiale, dei DPI previsti, oltre che dei kit per il test", ha affermato Nicola Calabrese, vicesegretario nazionale Fimmg e segretario Fimmg Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due terzi dei medici di famiglia baresi dicono sì ai test covid per i docenti: "Adesioni in aumento"

BariToday è in caricamento