menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Medici militari russi dalla Lombardia alla Puglia, Emiliano riceve lettera da ambasciatore: "Il governo di Mosca è disponibile"

Il governatore ha risposto al messaggio inviato dal massimo rappresentante della Federazione Russa in Italia, Sergey Razov: "Non dimenhticheremo la vostra generosità"

“Ho letto con viva commozione la lettera con cui mi ha annunciato la disponibilità del Governo della Federazione Russa ad inviare anche in Puglia un contingente del personale militare russo attualmente distaccato in Lombardia": lo ha affermato il governatore pugliese, Michele Emiliano, nel rispondere alla lettera ricevuta dall'ambasciatore russo in Italia, Sergey Razov.

"L’arrivo dei Dispositivi di protezione individuale e in generale la sollecitudine e le attenzioni dimostrate dal Patriarca di Mosca verso la Puglia e il contenuto della Sua lettera sono una testimonianza del legame fortissimo ed indissolubile tra la Federazione Russa e la Regione Puglia nel nome di San Nicola. La generosità dimostrata dai fedeli, dal popolo e dalle Istituzioni Russe verso la Puglia in queste ore buie e dolorose non sarà mai dimenticata".

“Com’è noto – prosegue il presidente Emiliano nella lettera - la regia degli interventi nell’ambito delle misure di contrasto e di gestione dell’emergenza Covid è della Protezione Civile nazionale e del Governo italiano. Spetta, quindi, alle due Istituzioni citate, che sono a conoscenza della generosa disponibilità del Governo Russo, il compito di valutare se e come impiegare parte del contingente militare russo presente in Italia anche in Puglia o eventualmente in altre Regioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento