Cronaca Noicàttaro

Folla davanti ai bar a Noicattaro, l'ira del sindaco sui social: "Zona gialla un corno"

"Nei giorni scorsi - aggiunge - le forze dell'ordine sono riuscite a controllare il paese, date le restrizioni e i divieti. Da stamattina è praticamente impossibile"

Foto Raimondo Innamorato fb

Assembramenti di giovani, molti dei quali senza mascherina, dopo la riapertura dei bar a Noicattaro, nel Barese, a seguito del passaggio in zona gialla: è quanto denuncia il sindaco Raimondo Innamorato, infuriato sui social per il comportamento di una parte dei suoi cittadini.

"Ciò che vedete nella foto - scrive il primo cittadino corredando il posto con l'hashtag zonaGiallaunCorno - , la maggior parte dei ragazzi non indossa la mascherina è solo un esempio che si è riprodotto davanti ai tanti luoghi di ritrovo del paese. Questa zona gialla mieterà vittime fra poco e saremo costretti a nuove restrizioni".

"Nei giorni scorsi - aggiunge - le forze dell'ordine sono riuscite a controllare il paese, date le restrizioni e i divieti. Da stamattina è praticamente impossibile. Giungono segnalazioni di assembramenti da ogni parte del paese per piazze, bar e luoghi periferici. Non è accettabile. Non abbiamo l'esercito e non riusciamo a controllare tutto. Questo deve capire la città". Innamorato ha annunciato per domani la convocazione del Comitato operativo comunale per proporre "un'ordinanza per istituire l'obbligo di consumo di alimenti\bevande esclusivamente al tavolo".

(Foto Raimondo Innamorato Fb)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folla davanti ai bar a Noicattaro, l'ira del sindaco sui social: "Zona gialla un corno"

BariToday è in caricamento